Logo a firma molto elegante

Cosa fare (e cosa evitare!) per la costruzione di un logo personalizzato

 

E’ vero, in questo sito proponiamo loghi a basso budget in quanto riteniamo che un buon prodotto anche se preconfezionato possa rispondere alle esigenze dei più, soprattutto se ben seguito nella fase di scelta e customerizzazione.

Questo non esclude, ove vi siano le possibilità, di costruire un logo partendo dalle basi, oggi vogliamo parlare proprio del processo che sottende la creazione di un logo nella sua accezione più classica, quella della Agenzia che crea il logo dopo un briefing col cliente.

Ogni brand che si rispetti ha un logo unico e riconoscibile.
Scommetto che leggendo questa frase te ne sono già venuti in mente un paio. 

Ma cosa sta dietro la creazione del logo perfetto unico riconoscibile e memorabile?

Il processo creativo per la costruzione di un logo efficace passa da alcuni fondamentali step, il primo dei quali è la definizione della propria identità di marca.

Cosa significa?

Immagina di dover scegliere la tua foto di presentazione per un sito di lavoro. Cosa pensi dovrebbe trasmettere quella foto?

Bellezza, simpatia, eleganza, affidabilità o forse tutte queste cose insieme? Sei consapevole che quell’unica immagine di te avrà un grosso impatto nell’attirare o respingere l’attenzione del tuo interlocutore e quindi farai di tutto per apparire al meglio, giusto? 

Questo significa che non probabilmente non vorrai solo apparire carino, posato, discreto e affascinante: sceglierai abiti e posa che dicano che sei affidabile, serio, esperto, insomma cercherai di “riassumere” tutto quello che sei in una foto, privilegiando gli aspetti importanti per quel contesto.

Per la creazione del logo è un po’ la stessa cosa: in fase di studio dovremmo chiederci:

Quali sono i valori sottostanti alla mia azienda?
Quali sono gli aspetti che ci caratterizzano in maniera definita rispetto alla concorrenza?
Cosa ci rende speciali?
Quali sono le caratteristiche principali che ci contraddistinguono?
A chi ci rivolgiamo?
ll nostro target è femminile o maschile?
Di fascia alta o bassa?

Il passo successivo dovrebbe essere studiare la concorrenza: cosa funziona e cosa non ci convince del loro logo?

Che tipo di sensazione ci trasmette l’immagine visuale che ci appare?
Che tipo di differenziazione ci suggerisce rispetto alla nostra mission?

Questa analisi può aiutarci a trovare il nostro stile: classico, retrò, moderno, stiloso, articolato, handmade, fresco, spiritoso, rigido, serio.
Forse un semplice logo a firma o un monogramma ci rappresentano al meglio?

A questo punto possiamo iniziare a pensare a come possiamo rappresentare visivamente i concetti emersi.

Tutti questi aspetti li possiamo trasferire nel nostro logo con la scelta del visual e dei caratteri.

Possiamo quindi passare alle prime bozze:
E’ chiaro di cosa ci occupiamo?
E’ intuitivo e semplice?
Si memorizza facilmente?
E’ unico e versatile?
Posso ridurlo o ingrandirlo di molto?
Il mio target ci si riconosce?

Passiamo ora alla definizione di cosa è meglio NON fare.

Cosa è meglio evitare?

 

Ecco alcuni degli errori più comunemente commessi:

Una rappresentazione visiva totalmente descrittiva e ridondante del nostro settore (parrucchiere=disegno di donna con capelli).
Non è sempre sbagliato o sconsigliato ma è decisamente banale!

La ricerca dell’originalità e la moda come unico criterio: quello che è trendy oggi domani sarà vecchio! 

Affidarsi a finti professionisti: il logo va fatto e consegnato in vettoriale, non in Word o in Photoshop!

Logonline non è una app (e perché ne siamo fieri)

Perché dovrei usare un sito e non una app per creare il mio logo online?

Le applicazioni che si trovano online sono una possibile alternativa per la creazione veloce e comoda di un logo e spesso offrono anche il servizio free (che poi veramente gratis non è mai…!!): i loghi gratuiti che si trovano sul web sono di norma forniti, nella versione free, solo in formato jpeg, cioè in bassa risoluzione, non adatti alla stampa su materiale cartaceo ed alla riproduzione su formati più grandi, che necessitano di alta qualità e devono essere realizzati in formato vettoriale. Proseguendo nell’acquisto dalle app ci si imbatte in svariate limitazioni legate alla creazione e download del file gratis.

Certo la velocità di realizzazione è importante ma … davvero vuoi fare una scelta così importante in pochi minuti??
La possibilità di creare tutto da sé ed in pochi istanti è davvero allettante ma il rischio di trovarsi con un logo in bassa risoluzione ed uguale ad altri cento è davvero alto…

Il logo è la prima presentazione che i tuoi clienti avranno della tua azienda e tendenzialmente viene mantenuto –  se non per sempre – di norma per svariati decenni. Quindi sia che tu abbia un negozio, uno studio professionale, un blog o un negozio online poco importa, il nostro consiglio è di fare una scelta avveduta.

Il rischio del fai da te è dietro l’angolo:  “scelgo quel colore perché mi piace”, “preferisco un carattere svolazzante perché é allegro”,  e via così.
Nella pratica il risultato sono loghi molto simili tra loro, elementari, poco pertinenti, inefficaci o deboli per l’identità che si desidera trasmettere.

I loghi proposti dalle app solitamente propongono immagini fortemente standardizzate e piatte, in quanto necessitano di una struttura semplice, di immagini e caratteri basici: la mancanza di un intervento professionale successivo alla scelta del modello comporta appiattimento e standardizzazione insite nel processo automatico.

Il logo dovrebbe, al contrario, essere l’espressione ed il riassunto di un concetto, di un’idea, la perfetta sintesi visiva del brand aziendale, semplice e comprensibile, una fusione armonica e gradevole della mission aziendale.

Dal punto di visto pratico poi, come già accennato, il file deve necessariamente essere richiesto in due formati: quello vettoriale, ottimizzato per la stampa ed uno adatto agli usi su web.

Per tutto questo Logonline ti propone, se non necessariamente un prodotto realizzato ad hoc, una selezione di loghi già divisi per categorie ed una consulenza mirata, ove necessario.

La definizione della mission aziendale al momento dell’ordine o della richiesta di info sul form online presente per ogni modello scelto è di estrema importanza: la differenza fra un prodotto preconfezionato o totalmente fai da te è il supporto di un professionista.

In sostanza Logonline ti propone velocità (entro 24 ore ti garantiamo la consegna del logo) abbinata a customerizzazione ed estrema qualità.

Inoltre ti garantiamo, oltre alla consulenza grafica e comunicativa quando richiesta, la possibilità di sapere se il logo scelto – attraverso le varie sezioni Basic Premium e Gold o con il filtro categorie – è già stato venduto: in questo modo eviterai di ricevere il clone di un prodotto venduto altre mille volte.

In linea generale, dato il grande numero dei loghi pubblicati mensilmente, potrai avere un prodotto totalmente unico e customerizzato,
in caso contrario, cioè se  il logo è già stato venduto, su tua richiesta sarai avvisato ed eventualmente indirizzato verso un altro modello.

I nostri loghi sono il frutto di molta esperienza, di una sintesi ragionata dei settori, dei colori, dei font e delle combinazioni grafiche.

A volte ci capita di sconsigliare un carattere perché poco leggibile o per ragioni di spazi, accostamenti, proporzioni.

Sicuro di riuscire a fare tutto questo con una app?

template logo pronto e logo su misura, Logonline

Logo pronto o creazione su misura? I vantaggi in entrambi i casi

template logo pronto e logo su misura, Logonline

La rete, con la sua miriade di e-commerce e marketplace, offre la possibilità di acquistare qualsiasi cosa, dal prodotto top di gamma a quello super cheap, tutto nel giro di pochi clic e di pochi minuti, grazie anche a siti aggregatori che permettono di fare una selezione veloce trovando il prezzo migliore dell’oggetto dei nostri desideri.

Anche nel campo delle arti e del design le proposte non mancano: in particolare, nell’ambito del logo design, si può optare per un’agenzia o un designer freelance che si occupi della progettazione del logo a partire da zero, oppure partire da una base di logo già ideata, come nel caso del nostro sito, e personalizzarla modellandola sulla base delle propria attività.

 

A prima vista potrebbe sorgere spontanea la domanda: come può un logo “preconfezionato” adattarsi alla mia azienda, prodotto o attività specifica?

Continua a leggere

importanza del Payoff | Logonline

L’importanza del payoff: cos’è e a cosa serve?

importanza del Payoff | Logonline

Quanto è importante il payoff nella costruzione dell’identità di marca?

I valori e la riconoscibilità immediata del brand passano non solo attraverso il logo e l’immagine coordinata ma anche attraverso il payoff.

Il Pay-off, termine inglese che significa “ripagare”, nel senso di ottenere un buon risultato, indica una breve frase che si associa ad un marchio, comparendo spesso sotto il logo, e che riassume l’universo valoriale dell’azienda.

È un elemento che aggiunge valore e completa l’identità di un marchio, ne racchiude personalità e obiettivo principale.

Facciamo chiarezza: payoff, claim e slogan

Continua a leggere

Logo in formato vettoriale: cos’è e perchè è indispensabile averlo

Quando il grafico o la tipografia ti chiede il logo in formato vettoriale e non sai come recuperarlo. A chi non è capitato?

Per chi non è del mestiere spesso questa parola genera perplessità e dubbi ma niente paura; in questa guida ti spieghiamo che cos’è il logo in formato vettoriale e perchè è indispensabile che sia sempre a tua disposizione nel pc.

Innanzi tutto facciamo una distinzione: esistono immagini, e quindi anche loghi, in formato raster e in formato vettoriale. Continua a leggere

differenza tra logo, marchio e marca Logonline

La differenza tra logo, marchio e marca

payoff Nike

L’uso comune della lingua ci porta a parlare del logo e del marchio come due concetti identici.

In realtà si tratta di un uso improprio del termine: ecco perché abbiamo deciso di condividere con voi un articolo dedicato, per spiegare la differenza tra logo, marchio e marca.

Il logo

Come detto nei precedenti articoli sul logo design, il logo, abbreviazione di logotipo, è la rappresentazione grafica dell’azienda, ente o prodotto ed è sintesi di colore, forme, testo, proporzioni e spaziatura. Il logotipo o logo, è la parte testuale, leggibile e pronunciabile del marchio.

Questi sono loghi composti esclusivamente da un logotipo

Continua a leggere

Logo online moderno con cornice e pennellata rosa, per boutique abbigliamento, moda, make-up. Logonline

Flat design e loghi calligrafici

Come accennato in diverse sezioni del nostro blog, il logo aziendale dovrebbe essere semplice, di immediata leggibilità e sopratutto inconfondibile.
Un simbolo unico che racchiude un concetto e che rappresenta un prodotto o un’azienda dove font, colori ed equilibrio visivo si uniscono allo scopo di rappresentare al meglio il concept aziendale.

Fatto salvo il gusto personale e lo stile più o meno elaborato che risponde alle esigenze del cliente, possiamo osservare una evoluzione dello stile dei loghi che, al pari di tutte le altre forme creative e di comunicazione, ha attraversato diverse mode e tendenze seguendo l’onda dei tempi.

L’evoluzione del logo

Vediamo in breve i passaggi che hanno interessato lo sviluppo del logo.

Continua a leggere

Immagine coordinata aziendale : il ruolo del logo

Ogni attività investe ogni anno denaro e risorse in pubblicità, sia cartacea che destinata ai canali digitali.

Il primo elemento che rafforza la reputazione e la percezione dell’azienda da parte del cliente è l’immagine coordinata: si tratta di un insieme di elementi visivi e grafici che devono essere coerenti e legati tra loro nell’uso dei colori e delle loro tonalità, nella scelta dei caratteri tipografici, nell’impaginazione dei documenti, nella struttura del sito internet, nel packaging dei prodotti. Continua a leggere

Famiglie di font: serif, sans-serif e script o calligrafici

Come scegliere il font giusto per un logo?

Abbiamo parlato di come trovare il nome più adatto per un nuovo marchio e di come scegliere il colore giusto per il logo sia fondamentale per veicolare la natura del proprio brand, attività commerciale o professione.

Un altro aspetto di gran peso nella riuscita di un logo, e di conseguenza nel successo della marca, è la scelta del font o del carattere.

“Font: è un insieme di caratteri tipografici caratterizzati e accomunati da un certo stile grafico o intesi per svolgere una data funzione. Un tipo di carattere solitamente contiene un vario numero di singoli simboli, detti glifi, quali lettere, numeri e punteggiatura. I tipi di carattere possono contenere anche ideogrammi e simboli come caratteri matematici, note musicali, segni geografici, icone, disegni e molto altro ancora. Si potrebbe definire la struttura del carattere, nel suo senso più ampio, come una serie di regole di progetto (per esempio di stile, immagine o impressione) all’interno delle quali il progettista può concepire ogni singolo carattere.” (da Wikipedia).

Come avviene per i colori, anche il font contribuisce all’efficacia visiva del logo al quale è associato; per sceglierlo bisogna pensare prima di tutto al contesto nel quale verrà applicato.

Come ci dobbiamo comportare allora nella scelta del carattere giusto per il nostro logo? Continua a leggere

colori primari - Logonline

Quanto conta la scelta del colore nel logo?

Nella fase di progettazione di un logo, oltre al segno grafico e il font da utilizzare, che deve essere in linea con l’attività che rappresenterà, è bene scegliere con la dovuta attenzione il colore più idoneo.

Storicamente, in modo inconscio, diamo dei significati ai colori: la loro percezione dipende dall’insieme delle lunghezze d’onda a cui l’occhio umano è sensibile e che sono alla base della nostra percezione dei colori.

colori primari - LogonlinePensiamo ai colori primari, il rosso, il giallo e il blu, e al loro utilizzo nei giochi per bambini.

Allo stesso modo il blu, colore che ha una lunghezza d’onda bassa nello spettro visibile, comunica pace, tranquillità, calma e riflessività ed è spesso associato a istituzioni bancarie e organi politici.

Ed eccoci arrivati al punto: perché è importante la scelta del colore in un logo?

Continua a leggere